Ecocardiocolordoppler

Visite: 399

COS’È L’ECOCARDIOCOLORDOPPLER

Con questo esame non invasivo ed indolore eseguito con gli ultrasuoni si può vedere l'anatomia, la funzione del cuore ed il flusso del sangue attraverso le varie valvole.
Questa indagine ci permette di studiare tutte le cardiopatie, dal soffio cardiaco fino a quelle più complesse.

 

QUALI PATOLOGIE PERMETTE DI DIAGNOSTICARE UN ECOCARDIOCOLDOPPLER?

Il cardiologo consiglia questo esame per la valutazione di queste malattie:

- Severità della stenosi aortica (decidere se intervento di cardiochirurgia o TAVI)

- Tipo e gravità dell'insufficienza mitralica (cardiochirurgia o eventuale correzione percutanea con mitraClip)

- Indicazione a chiusura Forame ovale pervio (FOP) in pazienti con sintomi neurologici (parestesie, TIA, ictus)

- Cardiomiopatie, scompenso cronico, ipertensione arteriosa, fibrillazione atriale per ottimizzare la terapia medica.

QUALE MEDICO ESEGUE QUESTA INDAGINE?

L’ecocardiocolordoppler è eseguito da un medico specializzato in cardiologia. Presso il CSR questo esame strumentale viene eseguito dal dott. Tusa

(scopri il profilo del dott. Tusa)