visita fisiatrica

Visita fisiatrica

Visite: 1118

Visite fisiatriche per la valutazione medica specialistica per i disturbi a carico dell’apparato osteoarticolare sopraggiunte a causa di patologie acute o croniche, processi infiammatori, traumi, interventi chirurgici.

Chi è il fisiatra?


La figura del "medico della riabilitazione" prende vigore in Italia negli anni '60, quando si sviluppano varie scuole di pensiero, per affrontare diverse problematiche legate agli esiti di gravi traumi o lesioni organiche (ictus, malattie degenerative del sistema nervoso, lesioni del midollo spinale, amputazioni, ma anche infarti miocardici, insufficienza respiratoria). Negli anni successivi le figure che coordinavano tutto il lavori per recuperare le funzioni o per reintegrare la persona nella società nonostante l'inabilità, si sono sempre più specializzate, separandosi fondamentalmente in due grossi rami (ambulatoriale e ospedaliero) e tre aree cliniche (riabilitazione neurologica, ortopedica, cardio-respiratoria). Il fisiatra che pratica attività ambulatoriale, tratta principalmente problematiche dell'apparato locomotore, sia riguardanti aspetti ortopedici, reumatologici, neurologici, dal punto di vista medico (diagnosi, richieste esami di approfondimento, terapie direttamente erogate o impostate per essere erogate da altre figure professionali). Insomma, il fisiatra è un medico e la differenza sostanziale con un ortopedico è la stessa che potrebbe esserci tra un cardiologo e un cardiochirurgo.

 

Info e prenotazioni