Visite: 919

Cos’è un Tutore su misura e come funziona?

I tutori, chiamati anche ortesi o splint, sono uno strumento riabilitativo molto utile nel trattamento di numerose patologie , sia in ambito conservativo che post-chirurgico. Il tutore viene confezionato su misura, modellato e personalizzato direttamente sull’arto del paziente, così da rispettarne l’anatomia ed evitare punti di pressione fastidiosi e dannosi. Inoltre il tutore viene monitorato ed eventualmente modificato nel corso del tempo adattandolo alle singole esigenze, in base al procedere del trattamento riabilitativo e all’evolvere della patologia.

Sono realizzati in materiale termoplastico modellabile a basse temperature, sono leggeri, traspiranti, lavabili e gestiti dalla persona con velcri per indossarli e toglierli con semplicità.

Quando può servire?

 - Dopo traumi, fratture, o interventi chirurgici per immobilizzare o proteggere un segmento corporeo, così da impedire movimenti pericolosi e dannosi

- In caso di patologie infiammatorie per mettere a riposo le strutture coinvolte ed evitare il peggioramento dello stato di infiammazione. L’utilizzo di un tutore nelle fasi precoci di Tunnel Carpale, Dito a scatto, De Quervain e tendiniti riduce il dolore e può evitare l’intervento chirurgico

- Con patologie degenerative (artrosi, artrite reumatoide..) per proteggere le zone dolenti permettendo comunque l’utilizzo della mano durante le attività. I tutori limitano o rallentano il progredire della patologia correggendo le deformità, o aiutano a compiere un gesto, sostenendo l’articolazione deficitaria.