Visualizza articoli per tag: polso

Lo scafoide è una delle ossa carpali della mano che si trovano a livello del polso. Frequentemente può andare incontro a una frattura. Di solito riguarda soggetti giovani, in attività sportiva o lavorativa.

I nervi sono strutture fragili e delicate, possono essere danneggiati da uno strappo, da un taglio, da uno schiacciamento. Se lesionate, le fibre nervose, perdono la corretta conduzione del segnale, ed è difficile prevedere quale potrà essere l'evoluzione.

Il Morbo di Dupuytren è una patologia determinata da un anormale ispessimento e retrazione del tessuto fibroso che si trova tra la pelle e i tendini del palmo della mano (aponeurosi palmare). É più frequente tra i maschi dopo i 40 anni, spesso è anche bilaterale, solitamente colpisce il 4° e il 5° dito con maggiore frequenza, ha una probabile origine familiare e può recidivare.

L'artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica sistemica autoimmune che colpisce il tessuto connettivo sinoviale. Più frequente nelle donne tra i 35 e i 50 anni, spesso colpisce entrambe le mani.

É una forma di artrosi che colpisce l'articolazione alla base del pollice, è una degenerazione dell'articolazione trapezio-metacarpale. É una patologia lenta e progressiva, determinata da cause meccaniche. É più frequente nelle donne, dopo i 40 anni, con una tendenza all'aggravamento con il passare dell'età.

La Sindrome di De Quervain è un'infiammazione che interessa i tendini del pollice del primo compartimento dorsale: abduttore lungo ed estensore breve. Spesso determinata da movimenti prolungati del pollice e dall'uso eccessivo del polso, associata ad alcune attività lavorative e definita anche malattia delle neo mamme per lo sforzo compiuto nel tenere sollevato il bambino.

La sindrome del tunnel carpale è la compressione del nervo mediano al polso, all'interno dello stretto canale carpale dove il nervo scorre insieme ai tendini flessori. É più frequente nelle donne, spesso è bilaterale.